Top-Escort, sesso e internet

Facevo parte del club del milione… anzi dei 1.000 dollari (adesso si chiamerebbe club dei 1.000 euro e non basterebbero).
Non mi vergognavo di prendere per un week end più di quanto moltissime persone erano capaci di guadagnare ogni mese.
Non e’ mia intenzione offendere nessuno. In realta’ sarebbe come se un professionista famoso si vergognasse del proprio stato di privilegiato nei confronti di un operaio o di un impiegato.
E’ quindi ridicolo chi si lamenta del fatto che certe ragazze che esercitano il meretricio guadagnino molto.
Non essendo la professione regolamentata e trattandosi di un’attivita’ borderline, vale la regola del mercato che disciplina tutte le attivita’ di questo tipo: prendere o lasciare.
Fra le prostitute esistono comunque vari livelli e se e’ vero che esistono quelle che vendono i propri servizi per pochi soldi, concedendosi senza protezioni per accontentare i clienti, e’ anche vero che altre preferiscono esercitare cercando di ricavare il massimo (in senso economico) proteggendosi il piu’ possibile da eventuali rischi di infezione.
Le ultime ricerche nel campo del virus HIV hanno messo in luce la possibilita’ di trasmissione anche attraverso rapporti orali non protetti.
A questo proposito e’ chiaro che una stradale costretta dal racket a guadagnare il più possibile possa anche sottostare a certe richieste “pericolose”, rischiando la salute ma e’ difficile che una Escort si lasci convincere in tal senso.
Molti illusi dovrebbero inoltre togliersi dalla testa l’idea che la ragazza possa donarsi a loro senza protezione solo perche’ sono “simpatici” o di bell’aspetto. Chi fa la prostituta e’ posta davanti ad una scelta: concedersi a molti ad un prezzo basso oppure selezionare la clientela ed accettare i servizi solo se sono ben pagati?
Una ragazza con requisiti fisici ed intellettivi superiori alla media scegliera’ certamente la seconda soluzione e scegliera’ quindi la strada che la portera’ ad accettare clienti poco impegnativi che potranno pagare molto, piuttosto di clienti che vogliono ottenere sconti a tutti i costi pretendendo prestazioni da porno-attrice… Addirittura senza protezione.
Negli ultimi anni, a causa dell’introduzione dell’euro e della diminuzione della capacita’ di spesa, in Italia abbiamo assistito alla progressiva scomparsa delle Top-Escorts così come esistevano negli anni in cui l’economia era piu’ florida e come vengono immaginate… E come molti, ancor oggi, vorrebbero aver modo d’incontrare: modelle di bellezza elevata, colte, eleganti, disinibite.
Il mercato e’ sempre più popolato di ex stradali o da loft che, avendo avuto modo di accedere al web, sono oggi in grado di riempire quella nicchia di mercato lasciata vuota da chi ha scelto altre strade meno impegnative e piu’ vantaggiose. Da tempo ormai le Top-Escort “lavorano” solo con clienti di livello elevato: quasi sempre stranieri che giungono in Italia per affari e che cercano compagnia per i loro momenti di relax extra lavoro.
Questi “clienti-Vip” posseggono due requisiti che per le Top-Escort sono essenziali: pagano molto e sono completamente fuori dal giro delle discussioni forumistiche inconsistenti finalizzate all’ottenimento di favori sessuali da parte di chi, d’altro canto, non ha possibilita’ economiche tali da potersi permettere determinati lussi.
Spesso chi sia aggira in internet (chat line, forum) cerca solo di abbindolare qualche “signora” in cerca di trasgressioni “borgatare”, promettendole abilità amatorie degne di Casanova. Dato che in realta’ la parte più fastidiosa (ed a volte sgradita) del lavoro, per una Escort, e’ proprio l’atto sessuale in se’, per cui si tratta di persona minimamente interessata ad esso, e’ quasi impossibile conquistare una Top-Escort promettendole una banale cenetta a base di candele ed occhi dolci, allo stesso modo in cui e’ impossibile ottenere una Ferrari al prezzo di una Panda.
Le discussioni in atto in molte comunita’ virtuali non fanno altro che dimostrare una cosa: chi le porta avanti lo fa perche’ non puo’ permettersi di pagare e spesso usa i forum solo per sfogare la frustrazione dovuta alla consapevolezza di cio’.
About these ads

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: